Nuove Soluzioni

Ottobre 2018

La personalizzazione non è una questione di nome e cognome.

Ogni scelta che ricade su arredamento, colori, spazi, ha un effetto psicologico di rilievo sul benessere e sul rendimento lavorativo delle persone, è per questo motivo che la parola d’ordine dovrebbe essere: personalizzazione!

YOUR PLACE OR MINE?

YOUR PLACE OR MINE?

In base a recenti studi, l’impatto dell’ambiente di lavoro è molto importante per dare un riscontro positivo su benessere e produttività. Recentemente due ricercatori inglesi hanno allestito quattro diverse tipologie di spazio lavoro e hanno fatto intraprendere ai partecipanti delle attività molto semplici.

Il primo era uno spazio austero con una scrivania, un foglio, una matita e una sedia pieghevole.

Il secondo spazio è stato arricchito da elementi decorativi.

Nel terzo l’individuo aveva la possibilità di allestire lo spazio con oggetti presenti, ma poteva sceglierli o tutti, o nessuno.

Nell’ultimo caso, l’uomo era posto al centro e gli veniva data la possibilità di arredare lo spazio a suo piacimento.

 

 

Dai risultati dell’esperimento emerge che in un ambiente piacevole, colorato e con elementi decorativi le persone sono più feliciproduttive, ma la variabile determinante risulta essere il totale controllo e la libertà di poter personalizzare il proprio spazio. Un altro dato interessante emerso è la connessione tra spazio, organizzazione e attività: a chi non piaceva l’ufficio, non piaceva nemmeno l’azienda in cui lavorava e le attività che stava svolgendo.

Pensate a quante ore trascorrete ogni giorno all’interno del vostro spazio lavorativo. Tante, eh?

YOUR PLACE OR MINE?

Prendetevi una pausa. Sollevate lo sguardo dal vostro pc. Cosa osservate? È in ordine la scrivania? È grande la vostra stanza? Ci sono delle piante? Avete scelto personalmente l’arredamento?

Ora provate a chiudere gli occhi. Pensate a come vorreste il vostro spazio lavorativo.

Benissimo, noi possiamo realizzarlo.

Contattaci per un preventivo!

Sapete cosa significa la parola “misofonia“?! In poche parole è una forma di ridotta intolleranza nei confronti di suoni e rumore.

Molto rumore per nulla!

Moltissimi di noi ne soffrono; dal banale masticare con la bocca aperta, al ticchettio insistente della matita sulla scrivania, fino ad arrivare alle chiamate ad altissima voce in ufficio.

Gli spazi lavorativi negli anni sono cambiati, ma purtroppo le cattive abitudini sono rimaste! Coworking, smartworking, open space, tanto belli, quanto rumorosi, senza tralasciare uffici e studi divisi da pareti troppo sottili.

 

È scientificamente provato che il rumore possa impattare negativamente su produttività e prestazioni, creando stress e disturbi fisici, come il mal di testa.

Molto rumore per nulla!

Uno dei maggiori effetti negativi sulle performance, è legato al rumore della voce umana; se l’uditore riesce a decifrare l’argomento di conversazione, e se il tema non è strettamente legato al lavoro, le risorse cognitive cercheranno di seguire il discorso, distraendosi. A un individuo, di norma, occorrono 15 minuti per riottenere un livello ottimale di concentrazione, a seguito di un’interruzione.

Tutto ciò, vale anche per locali pubblici e spazi commerciali, dove i clienti possono spazientirsi e ciò inciderebbe molto sulla loro scelta di tornare.

 

Molto rumore per nulla!

Si pensi a quando si esce a cena, si ha voglia di passare una serata diversa, tranquilla e rilassante e invece il brusio di sottofondo o i rumori provocati da piatti, voci che rimbombano, rovinano la nostra tanto attesa serata.

 

 

 

La corretta acustica, che sia di un locale pubblico, uno spazio commerciale o un ufficio, può migliorare in maniera sostanziale la vivibilità di un ambiente chiuso, trasformandolo in un luogo estremamente confortevole.

Molto rumore per nulla!

 

Tramite i pannelli fonoassorbenti, si può ridurre il riverbero; studiati per ogni ambiente, possono essere realizzati con dimensioni, spessori e forme su misura. Grazie al loro design avveniristico, diventano un complemento funzionale per arredare e ridurre il rumore e… cercare di non diventare misofoni!

Vuoi saperne di piu?! CONTATTACI!

 

 

Dopo il back to work estivo, ora lentamente sta arrivando il freddo, e quindi come vestirsi e come vestire l’ufficio?
Vediamo le ultime tendenze in questione di design, per chi lavora e per lo spazio che ci ospita ogni giorno, come una perfetta seconda casa.

 

FIORI

Back to work with a new design!Look: Per rallegrare le giornate grigie di ottobre e novembre, largo spazio a stampe floreali dai colori tenui e delicati. Bluse e total look floreali, ma anche maxi piumini colmi di boccioli e petali.

L’idea per l’ufficio: per dare un tocco innovativo al proprio spazio lavorativo l’idea cade sicuramente sulla carta da parati. Estremamente pratica e lavabile, permette anche di rendere invisibile qualche possibile difetto delle pareti, offrendo un’ottima soluzione per molti inestetismi.
I motivi floreali per la carta da parati conferiscono un fascino esclusivo grazie al loro carattere carismatico che sicuramente attirerà l’occhio dell’osservatore.

 

 

PELLE

Back to work with a new design!

Look: Sempre chic e professionale, l’abbigliamento in pelle è un must have di questa stagione. Ottimo in ufficio per riunioni e incontri di lavoro. Dalle scarpe alla borsa, fino alla giacca e, per osare, ai tubini.

L’idea per l’ufficio: le sedute in pelle conservano intatto il fascino delle cose preziose. Dal sapore artigianale alla comodità perenne, il fascino, la morbidezza e l’ergonomia della pelle sono ineguagliabili.

 

 

 

COLORI POP

Back to work with a new design!

Look: vitaminici e frizzanti al punto da non passare inosservati, i capi di questa stagione devono portare allegria e vivacità. Tantissimo colore anche su tailleur bon ton, giubbotti e piumini, senza tralasciare sneakers e accessori. Attirare gli sguardi dei colleghi è d’obbligo!

L’idea per l’ufficio: complementi d’arredo coloratissimi, per ottimizzare e rendere più confortevole lo spazio. Un progetto mirato alla valorizzazione del proprio ufficio, rendendolo personalizzato e completo.

 

 

ACCESSORI

Back to work with a new design!

Look: per farsi notare ed essere all’ultima moda bisogna puntare sugli ear-cuff: i mono orecchini che adornano tutto l’orecchio. Un accessorio importante e prezioso per attirare l’attenzione e dare un tocco chic e assolutamente personalizzato al proprio outfit.

L’idea per l’ufficio: quadri? No, pannelli fonoassorbenti! Completamente personalizzabili, oltre a creare un arredamento tailor made, migliorano sensibilmente la qualità di vita negli ambienti, fornendo comfort acustico, diminuendo lo stess: una realtà multisensoriale!

 

Ti abbiamo dato degli spunti? Contattaci per un preventivo, per rendere di tendenza il tuo spazio lavorativo!

I capelli sono il biglietto da visita di ognuno di noi: il loro colore è lo specchio della nostra personalità! Ma per avere dei capelli sempre al top attenzione alla propria hair care routine, anche in ufficio!

Hair care routine in ufficio!

Aria condizionata

Durante l’estate i capelli possono risultare pesanti e crespi, ma quando si arriva in ufficio, l’aria condizionata li inaridisce ancora di più, rendendo la chioma spenta ed evidenziando le doppie punte.
Hair Care routine: se l’impianto di condizionamento si può regolare autonomamente, la prima cosa da fare è ridurne la potenza, alzare la temperatura può diminuire gli effetti negativi. Sì a impacchi capillari con una maschera nutriente, almeno una volta a settimana.

Hair care routine in ufficio!

Riscaldamento

L’inverno per i capelli non è un toccasana: il riscaldamento appiattisce la chioma, così da farla sembrare sporca, costringendola a lavaggi frequenti.  Altra problematica da non sottovalutare: l’elettricità statica, quante volte vi è capitato di avere i “capelli elettrici”?
Hair Care routine: lavaggi con acqua sempre tiepida e mai calda, aggiungendo un getto freddo finale, in questo modo le squame si chiuderanno, rendendo i capelli più brillanti. Per combattere l’elettricità statica potete avvolgere la vostra chioma in un foulard, prima di coprire il capo con berretti e cappucci.

Hair care routine in ufficio!

Sbalzi di temperatura
Entrare e uscire dall’ufficio potrebbe causare uno stress non indifferente al capello, rendendo la chioma indebolita, rallentandone la crescita e rendendo molto sensibile la fibra capillare.
Hair Care Routine: oltre a uno shampoo ricostituente, è bene utilizzare maschere nutrienti e avere un’alimentazione equilibrata con un giusto rapporto di amminoacidi essenziali e sali minerali.
Cibo per capelli

Hair care routine in ufficio!

Lo spuntino è importantissimo, dunque cosa portarsi in ufficio per spezzare la fame e incontrare la salute del capello?
Mandorle e semi di sesamo, per contrastare l’opacità, mirtilli per irrobustire, fragole per dare maggiore struttura e yogurt per evitare la cute secca.
Hair care routine in ufficio!
E poi?
Affidarsi a mani esperte di parrucchieri e saloni di bellezza.
Noi ci siamo affidati a Vezzosi Arredamenti, leader nella progettazione e realizzazione di saloni per parrucchieri da oltre 30 anni, perchè capelli belli sì, ma farsi coccolare in un bel salone è essenziale, l’occhio vuole sempre la sua parte!