Nuove Soluzioni

 

Racconti

Domani, sabato 22 giugno, si celebra la giornata mondiale del cane in ufficio. Il take your dog to work day, è una ricorrenza in vigore dal 1996 e consente almeno per un giorno di portare con sé, sul luogo di lavoro, il proprio fedele amico a quattro zampe.

Secondo gli ultimi studi, portare il proprio cane in ufficio, è un vero e proprio toccasana.

I benefici che si hanno sono molteplici. Aiuta a ridurre lo stress, ad essere più socievoli e produttivi.

Oggi, per essere al passo con i tempi, le aziende Human Centred, consentono ai loro dipendenti di recarsi in ufficio accompagnati dal loro cane, è ormai provato che i lavoratori che svolgono le loro mansioni in ambienti pet-friendly, hanno quasi il doppio delle possibilità di essere più soddisfatti e quindi, di sviluppare un alto senso di appartenenza all’azienda per la quale lavorano.

Quali sono le aziende italiane che permettono di portare il proprio “amico peloso” in ufficio?

I dipendenti dell’ufficio cultura del Comune di Genova, per esempio, hanno incominciato questa sperimentazione; non solo, nella sede milanese di google, è facile vederli far capolino durante una riunione, oppure da Nintendo Italia, a Vimercate, hanno lanciato i “Pet Friday”, un modo carino per concludere la settimana.

Anche Elisabetta Franchi, famosa stilista, amante degli animali e sempre impegnata in campagne a loro favore, ha aperto le porte della sua azienda ai cani dei dipendenti.

E, ovviamente, non potevamo mancare noi di HCD!!!….i nostri amici a quattro zampe ci aiutano ad esprimere al meglio la nostra creatività!

Vorresti progettare, arredare o ristrutturare il tuo ambiente di lavoro?

HCD è il partner ideale per la progettazione e realizzazione di ogni tipo di arredamento per ufficio e spazi commerciali.
Contattaci per una consulenza o per richiedere informazioni.

Nel IV secolo A.C. il filosofo Aristotele, nella sua “Politica”, scrisse che l’uomo è un animale sociale, in quanto ha la tendenza a stare in gruppo con altre persone.

In un ambiente come quello dell’ufficio, dove passiamo la gran parte delle nostre ore, la socializzazione è fondamentale.

 

Ecco, che la pausa pranzo, assume un ruolo importante nell’aiutare a creare coesione all’interno del team.

Secondo il professore alla Charles H. Dyson Cornell University, Kevin Kniff, da un punto di vista antropologico, mangiare insieme è molto importante perché crea una buona dose di intimità che si trasmette anche al rapporto lavorativo.

Questa sana abitudine viene chiamata “social eating aziendale” o “commensality” e, secondo la ricerca di Kevin Kniff, pare che aiuti ad incrementare la produttività, grazie all’aumento di cooperazione tra i membri del team che si crea durante la pausa pranzo condivisa.

Molte aziende di stampo moderno lo sanno, e hanno attrezzato alcune aree comuni con cucine e zone relax dove condividere la pausa di mezzogiorno.

Come possiamo rendere ancora più piacevole la nostra pausa?

Possiamo creare un rituale di preparazione della schiscetta. Ogni giorno una ricetta diversa.

In questo, ci vengono in aiuto libri-ricettari, blog, accessori dedicati e, perchè no, i nostri colleghi. Possiamo scambiarci le ricette come facevamo da bambini con le figurine!

Buon pranzo a tutti!

Vorresti progettare, arredare o ristrutturare il tuo ambiente di lavoro?

HCD è il partner ideale per la progettazione e realizzazione di ogni tipo di arredamento per ufficio e spazi commerciali.
Contattaci per una consulenza o per richiedere informazioni.

Si sa, ci sono due giorni a settimana che accendono le nostre emozioni. Uno è il lunedì, di cui abbiamo parlato nell’articolo precedente, caratterizzato dalle sue impressioni negative. E uno, di tutt’altra natura emotiva, è il venerdì, contraddistinto da un’aura completamente diversa, più positiva.

 

Il venerdì è il giorno più amato della settimana perché ha il sapore della libertà.

Ci si alza più leggeri. Quello che capita in quest’ ultimo giorno della settimana lavorativa viene affrontato con un atteggiamento più easy.

Diciamocelo, questo giorno ci fa sentire come alla vigilia di una vacanza!

Pensate che in America, dove in ufficio sono abituati ad un abbigliamento più rigoroso rispetto a noi italiani, applicano il casual friday, ovvero, vanno a lavorare con un abbigliamento più da tempo libero

Insomma, per un giorno, abbandonano giacca e cravatta e si vestono come meglio credono. Questo permette loro di entrare già in modalità weekend.

Come possiamo rendere ancora più speciale questa giornata?

Concludiamola con un aperitivo con i colleghi, e cogliamo l’occasione per condividere cosa faremo durante il nostro amato weekend ,in modo tale da assaporare già un’anteprima di quello che sarà!

Buon weekend a tutti!

Vorresti progettare, arredare o ristrutturare il tuo ambiente di lavoro?

HCD è il partner ideale per la progettazione e realizzazione di ogni tipo di arredamento per ufficio e spazi commerciali.
Contattaci per una consulenza o per richiedere informazioni.

John F. Kennedy, Napoleone Bonaparte, Albert Einstein, Thomas Edison e Aristotele. Cos’hanno in comune? Sono tutte menti brillanti con la passione per il sonnellino pomeridiano!

Nell’era moderna in cui viviamo, c’è sempre più bisogno di essere attivi e presenti, questo ha portato ad una netta diminuzione del sonno notturno, siamo passati da una media di 8 ore consigliate a poco meno di 7 ore per notte.

Come possiamo tenere il passo frenetico se non siamo più che riposati? Pare che la risposta sia nel pisolino pomeridiano; bastano 20 minuti di pennichella nel primo pomeriggio per migliorare la nostra lucidità mentale, le nostre capacità di problem solving e le nostre performance. Pensate che un sonnellino è più consigliato di un caffè! Sì, perché la caffeina può ridurre le capacità mnemoniche, dopo un espresso ci sentiamo più svegli ma rischiamo di sbagliare di più.

Secondo Nerina Ramlakhan, psicologa a capo di una nuova ricerca condotta dall’Università di Leeds, i datori di lavoro, dovrebbero creare delle aree dedicate a tale scopo e incoraggiare i propri dipendenti ad utilizzarle. Dalla ricerca, risulta che bastano 20 minuti per fare la differenza. E’ scientificamente provato, che i pisolini, oltre a stimolare la creatività, rafforzano il sistema immunitario, il che significa dipendenti più sani e meno giorni di malattia.

I Giapponesi lo sanno bene, molti datori di lavoro hanno attrezzato le proprie aziende con delle aree dedicate e incoraggiano i propri dipendenti ad usarle. A Manhattan, ha aperto il Nap York, una sleep station dove manager stressati e stanchi possono recuperare sonno ed energie, il “sogno” di questo posto è quello di ricaricare le persone che alimentano il mondo.

Quindi, via libera alla creazione di aree relax dove il dipendente, il manager e, il datore di lavoro stesso, possa rigenerarsi attraverso un buon sonnellino!

Vorresti progettare, arredare o ristrutturare il tuo ambiente di lavoro?

HCD è il partner ideale per la progettazione e realizzazione di ogni tipo di arredamento per ufficio e spazi commerciali.
Contattaci per una consulenza o per richiedere informazioni.

Odio il lunedì! Anche Vasco Rossi ha dedicato una canzone ispirata allo stato emotivo che generalmente suscita in molti di noi il lunedì.

Questa giornata particolare che segna l’inizio della settimana, ha per molti un effetto negativo su salute e umore. Si parla addirittura di “sindrome del lunedì” ed è composta da una serie di stati d’animo e disturbi quali apatia, ansia, insonnia, difficoltà di concentrazione e tensione muscolare.

I più ansiosi, soffrono di tensione da prestazione e iniziano ad avvertire i sintomi già dalla domenica pomeriggio. Chi invece, durante il week end, ha stravolto le proprie abitudini rispetto alla settimana, facendo magari più tardi del solito alla sera, oppure mangiando di più, ne soffre il lunedì mattina, come una sorta di jet lag del week end.

Ma come possiamo sconfiggere questa sindrome e trasformare il lunedì in una giornata positiva?

Ecco alcuni consigli:

Innanzitutto proviamo a pensare che, anziché essere la fine (del week end), è l’inizio di una nuova settimana che può essere proficua e soddisfacente. Viviamola come una nuova opportunità!

Il segreto per partire senza ansie, è la consapevolezza di sapere cosa fare e dove andare pianificando la giornata il venerdì precedente prima di iniziare il week end.

 

Impostiamo la sveglia con la nostra canzone preferita, il nostro risveglio avrà una colonna sonora perfetta!

In ufficio, creiamo un area break che diventerà un luogo di incontro e condivisione, dove potremo organizzare una colazione con i nostri colleghi, alla quale porteremo un dolce che avremo cucinato durante la domenica. Dopotutto si sa, preparare dolci per gli altri ci aiuta ad essere più felici.

Organizziamoci per uscire a pranzo con un collega.

Concludiamo la nostra giornata con un bel massaggio.

Provate a seguire questi suggerimenti e vedrete che il lunedì si trasformerà in un appuntamento al quale non vedrete l’ora di partecipare!

Vorresti progettare, arredare o ristrutturare il tuo ambiente di lavoro?

HCD è il partner ideale per la progettazione e realizzazione di ogni tipo di arredamento per ufficio e spazi commerciali.
Contattaci per una consulenza o per richiedere informazioni.

In un’epoca dove il tempo sembra non fermarsi mai e volere sempre più da noi, l’essere multitasking, è diventata una prerogativa di molti, una skill da aggiungere nella sezione bio dei propri cv. Ma è sempre un vantaggio?

A volte cercare di mettere insieme le esigenze di tutti, provando a non scontentare nessuno, ci rende irrimediabilmente scarichi e senza forze, oltre a donarci anche parecchio nervosismo.

È strettamente necessario tutto ciò? A queste domanda non c’è una risposta giusta o sbagliata, ma l’unica cosa certa ed essenziale, a volte, è staccare la spina e ricaricare le pile. Iniziare a regalarsi qualche attimo per noi, è un piacere che fa la differenza nella vorticosa vita quotidiana.

Prendersi qualche minuto, deve essere una gioia, che non deve necessariamente essere onerosa o pretendere chissà quale scopo, ma semplicemente infonderci un po’ di sano buonumore, e magari regalarci qualche sorriso.

 

 

 

Essere gentili alla macchinetta del caffè, e cosa ci vuole, direte voi! Mica semplice però, provate a pensarci un attimo, passiamo moltissimo tempo davanti al pc, leggiamo mail che ci fanno arrabbiare, abbiamo colleghi che non suscitano in noi sempre pensieri positivi, accaparriamo stress e lo sfoghiamo, davanti alla “famosa” macchinetta del caffè, che se solo potesse parlare…!

Beviamoci un caffè, o una cioccolata ricca di serotonina, facciamolo lentamente ed estraniamoci dai nostri problemi. Incontriamo gli sguardi degli altri con un buon sorriso, e magari un delizioso dolcetto. Tutto ciò potrebbe quasi avere il gusto della trasgressione.
Approfittiamo dell’allontanamento dall’ufficio per ridare agio agli occhi stanchi e magari spruzziamoci un po’ di acqua termale, che è ottima per gli occhi e ideale per la pelle. Rinfrescarsi è un toccasana immediato e restituisce vitalità e buonumore.


Basta davvero poco per ritrovare un po’ di energia e tornare alla scrivania più carichi e propositivi: arrivare a fine giornata senza arrancare col passo del leopardo si può; in fondo, la vera battaglia è quella che facciamo tutti i giorni, ma la vinciamo sempre. Siamo forti!

Spesso le scrivanie sono condivise e mancano aree break adeguate, ma si possono sempre pensare e realizzare. Gli spazi per ritagliarsi qualche minuto di relax, devono donare un senso di benessere e distacco dal mondo esterno, ma spesso sono stanzini bui e privi di personalità. Con uno studio adeguato del colore e con qualche piccolo accorgimento, le aree break possono diventare un vero e proprio rifugio, dove potersi scambiare grandi segreti!

E voi avete mai pensato di realizzare un nido per scappare dal vostro essere multitasking?

NO?!? Ci pensa HCD!

Contattaci!

Seduta: Gaber; Scrivanie condivise: About Office

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi