Nuove Soluzioni

 

Racconti

In un’epoca dove il tempo sembra non fermarsi mai e volere sempre più da noi, l’essere multitasking, è diventata una prerogativa di molti, una skill da aggiungere nella sezione bio dei propri cv. Ma è sempre un vantaggio?

A volte cercare di mettere insieme le esigenze di tutti, provando a non scontentare nessuno, ci rende irrimediabilmente scarichi e senza forze, oltre a donarci anche parecchio nervosismo.

È strettamente necessario tutto ciò? A queste domanda non c’è una risposta giusta o sbagliata, ma l’unica cosa certa ed essenziale, a volte, è staccare la spina e ricaricare le pile. Iniziare a regalarsi qualche attimo per noi, è un piacere che fa la differenza nella vorticosa vita quotidiana.

Prendersi qualche minuto, deve essere una gioia, che non deve necessariamente essere onerosa o pretendere chissà quale scopo, ma semplicemente infonderci un po’ di sano buonumore, e magari regalarci qualche sorriso.

 

 

 

Essere gentili alla macchinetta del caffè, e cosa ci vuole, direte voi! Mica semplice però, provate a pensarci un attimo, passiamo moltissimo tempo davanti al pc, leggiamo mail che ci fanno arrabbiare, abbiamo colleghi che non suscitano in noi sempre pensieri positivi, accaparriamo stress e lo sfoghiamo, davanti alla “famosa” macchinetta del caffè, che se solo potesse parlare…!

Beviamoci un caffè, o una cioccolata ricca di serotonina, facciamolo lentamente ed estraniamoci dai nostri problemi. Incontriamo gli sguardi degli altri con un buon sorriso, e magari un delizioso dolcetto. Tutto ciò potrebbe quasi avere il gusto della trasgressione.
Approfittiamo dell’allontanamento dall’ufficio per ridare agio agli occhi stanchi e magari spruzziamoci un po’ di acqua termale, che è ottima per gli occhi e ideale per la pelle. Rinfrescarsi è un toccasana immediato e restituisce vitalità e buonumore.


Basta davvero poco per ritrovare un po’ di energia e tornare alla scrivania più carichi e propositivi: arrivare a fine giornata senza arrancare col passo del leopardo si può; in fondo, la vera battaglia è quella che facciamo tutti i giorni, ma la vinciamo sempre. Siamo forti!

Spesso le scrivanie sono condivise e mancano aree break adeguate, ma si possono sempre pensare e realizzare. Gli spazi per ritagliarsi qualche minuto di relax, devono donare un senso di benessere e distacco dal mondo esterno, ma spesso sono stanzini bui e privi di personalità. Con uno studio adeguato del colore e con qualche piccolo accorgimento, le aree break possono diventare un vero e proprio rifugio, dove potersi scambiare grandi segreti!

E voi avete mai pensato di realizzare un nido per scappare dal vostro essere multitasking?

NO?!? Ci pensa HCD!

Contattaci!

Seduta: Gaber; Scrivanie condivise: About Office

Lo stimolo visivo è il primo e fondamentale aspetto sensoriale che influisce sulla nostra vita, sulle decisioni, ma anche su pressione sanguigna e metabolismo. Spesso però, vediamo i colori, ma pensiamo in bianco e nero, questo perché non ci circondiamo dei colori più adatti alla nostra personalità. Ognuno di noi ha un suo carattere con le proprie sfumature, che coincidono con colori ben specifici.

Prova a fermarti un secondo, alza gli occhi da questo testo e focalizzati sui colori che ti circondano: ti piacciono? Ma soprattutto: ti rappresentano? È ormai scientificamente dimostrato che l’effetto delle diverse tonalità sul nostro umore, possono addirittura influenzare i parametri vitali, ma soprattutto influenzano il nostro stato psicofisico. Ecco perché è importante circondarsi di tonalità adeguate alla propria personalità.

All’interno del proprio spazio lavoro, questa influenza dovrebbe avere ancora più un occhio di riguardo, solo in questo modo riusciremo a essere più rilassati e a sentirci a proprio agio, ma anche ad accogliere i clienti in un luogo che ci possa rispecchiare al meglio.

HCD – Human Centred Design è quindi lieta (e anche un po’ emozionata) di sottoporvi il test pensato su misura per chi voglia mettersi in gioco, ma soprattutto vivere il proprio ambiente lavorativo al meglio, circondandosi e personalizzandolo con i colori che più gli si addicono. Abbiamo creato il test focalizzandoci su psicologia e personalità, dopo uno studio attento dei colori, abbiamo creato come risposta finale dei render di come potrebbe essere il tuo spazio lavorativo ideale.

Clicca sul link di seguito e preparati a scoprire come dev’essere il tuo ufficio ideale!

 

Qual è il colore ideale per il tuo ufficio

 

E se vuoi contattaci per un preventivo dell’ufficio costruito intorno alla tua personalità!

Pantone ha finalmente svelato il Color of the year: il Living Coral sarà protagonista del prossimo anno. Una tonalità corallo, una nuance che unisce il rosa e l’arancio, sfumata da un tocco d’oro. Un colore giocoso, brioso, ma allo stesso tempo in forte sinergia con la natura, ponendo un accento al rischio ecologico delle barriere coralline.

Ma come utilizzarlo all’interno del proprio ufficio??

Sedute

Living Coral

Un tocco di colore per le sedute da ufficio, per dare più personalità al proprio spazio lavorativo. Una seduta operativa o un divanetto attesa Living Coral, sicuramente non passeranno inosservati, specie se si abbinano alle pareti colori che rievochino il mare, in questo modo il colore dell’anno risalterà ancora di più.

Living Coral

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carta da parati

Living Coral

Ora aperitivo, mare, tramonto, what else?? E invece siamo a dicembre e siamo seduti alla nostra postazione lavorativa. E quindi portiamo il cielo in una stanza, nella nostra stanza, e trasformiamo una parete anonima, in una zona di design, dove potersi rilassare e immaginare di vivere una vita in vacanza.

 

 

 

 

 

Cambio Look

Living Coral

Piccoli accorgimenti, dalla grande personalità. Un cambio look  che riesce a far cambiare aspetto, ma soprattutto a dare un’impronta decisa e personale al proprio ufficio. Il Living Coral poi riuscirà a far catturare ancora di più l’attenzione!

 

 

 

 

 

Fiori

Living Coral

 

Cosa c’è di più glamour ed elegante di un mazzo di fiori? È un must have di bon ton, immaginate un angolo di scrivania dove vengono adagiate delle rose color Living Coral, all’interno di un vaso di design. Un ventaglio di eleganza, raffinatezza e distinzione.

 

 

 

 

 

 

Un colore che si farà notare sicuramente. Vuoi essere sempre aggiornato sulle ultime tendenze e novità? Iscriviti alla newsletter!

E contattaci per rendere il tuo ufficio più glamour!

Copertina: True Design
Sedute: Quinti
Cambio Look: Sitmatic

A Natale sono tutti più buoni. È il prima e il dopo che ci deve preoccupare! Quindi, che lo si voglia o no, questa festa si sta avvicinando, e con essa, anche la corsa ai regali. È dunque doveroso correre ai ripari, senza farci cogliere impreparati dal collega che, come ogni anno, ci lascia sulla scrivania un pacchettino con la scritta: “Happy Xmas!” e noi lo ringraziamo farfugliando un banale “ma non dovevi!”.

“Ma non dovevi” – l’ansia da regalo natalizio -

Ma se quest’anno fossimo proprio noi, quel collega, che lascia il pacchettino sulla scrivania di tutti? Precedere è meglio che curare (l’ansia da regalo natalizio!).

Una cosa è certa: non è facile per nulla cercare di pensare ai regali giusti da fare, senza scadere nel banale. Quindi, come scegliere al meglio i doni?

Per prima cosa ci si può focalizzare sulla personalità del destinatario, in modo da iniziare a scartare il superfluo o ciò che proprio non ci azzecca nulla.

Ormai nell’universo lavoro, spesso si hanno uffici open space, dunque c’è molta più possibilità di conoscere il vicino di scrivania e capire più in profondità la personalità. Ma proprio a tal proposito, uno studio ammette che i dipendenti di questi “uffici aperti”, sperimentano livelli maggiori di stress, così come livelli più scarsi di concentrazione e motivazione. È per questo motivo che i ricercatori ritengono che i lavoratori open space potrebbero essere in grado di mantenere un senso di maggiore controllo sul loro spazio, personalizzandolo.

 

 

L’importanza dell’ergonomia in ufficio

  1. Se il tuo collega è un gigante, o comunque è molto alto. Spesso, sicuramente ti sarà capitato di sentirlo lamentare circa il suo mal di schiena e la sua stanchezza. Con molta probabilità questo suo malessere può essere portato dalla scorretta postura; le scrivanie sono state pensate per un’altezza standard, quindi, se l’altezza supera il livello medio, allora può essere che la postura ne risenta. In questo caso si può contribuire a far ritornare il benessere del collega (ma soprattutto sentire meno lamentele), regalandogli un preventivo di una postazione lavoro più consona alla sua fisicità.

 

 

Back to work with a new design!

2.Se il tuo collega ha una forte personalità e cerca sempre di attirare l’attenzione di tutti. La carta da parati personalizzabile è la risposta a ogni problema. Disponibile in ogni forma, colore, dimensione, completamente tailor made. Anche un piccolo angolo nascosto, può fare la differenza e sicuramente riuscirà ad attirare al meglio l’attenzione.

 

 

 

 

3. Se il tuo collega è super preciso e maniaco dell’ordine. Un mobile porta documenti con chiusura a chiave, è la soluzione. Versatili, capienti e ordinati, ma soprattutto conformi e attenti al regolamento GDPR, che prevede i documenti sensibili chiusi all’interno di un armadietto con serratura.

 

 

 

 

4. Se il tuo collega è un chiacchierone, si deve assolutamente puntare ai panelli fonoassorbenti, che tolgono il rumore e il riverbero. Completamente personalizzabili e di design, si può scegliere il colore, la forma, si possono aggiungere scritte, disegni, immagini e anche foto. Un must have per i design addicted.

 

 

 

5. Se il tuo collega è una persona brillante e attenta ai dettagli, non puoi non regalargli un render di come potrebbe diventare il suo ufficio. Uno stile nuovo, accattivante, pieno di personalità, ma soprattutto attuale e decisamente fashion, l’ufficio che ti invoglia a recarti sul luogo di lavoro.

 

 

 

E poi… c’è HCD che ti può aiutare a fare tutti questi regali, o ti può consigliare e indirizzare verso il miglior regalo da fare o da farti, premiarsi a volte è molto utile e soprattutto non si corre il rischio di sentirsi dire: “ma non dovevi!”.

Contattaci!

Sapete cosa significa la parola “misofonia“?! In poche parole è una forma di ridotta intolleranza nei confronti di suoni e rumore.

Molto rumore per nulla!

Moltissimi di noi ne soffrono; dal banale masticare con la bocca aperta, al ticchettio insistente della matita sulla scrivania, fino ad arrivare alle chiamate ad altissima voce in ufficio.

Gli spazi lavorativi negli anni sono cambiati, ma purtroppo le cattive abitudini sono rimaste! Coworking, smartworking, open space, tanto belli, quanto rumorosi, senza tralasciare uffici e studi divisi da pareti troppo sottili.

 

È scientificamente provato che il rumore possa impattare negativamente su produttività e prestazioni, creando stress e disturbi fisici, come il mal di testa.

Molto rumore per nulla!

Uno dei maggiori effetti negativi sulle performance, è legato al rumore della voce umana; se l’uditore riesce a decifrare l’argomento di conversazione, e se il tema non è strettamente legato al lavoro, le risorse cognitive cercheranno di seguire il discorso, distraendosi. A un individuo, di norma, occorrono 15 minuti per riottenere un livello ottimale di concentrazione, a seguito di un’interruzione.

Tutto ciò, vale anche per locali pubblici e spazi commerciali, dove i clienti possono spazientirsi e ciò inciderebbe molto sulla loro scelta di tornare.

 

Molto rumore per nulla!

Si pensi a quando si esce a cena, si ha voglia di passare una serata diversa, tranquilla e rilassante e invece il brusio di sottofondo o i rumori provocati da piatti, voci che rimbombano, rovinano la nostra tanto attesa serata.

 

 

 

La corretta acustica, che sia di un locale pubblico, uno spazio commerciale o un ufficio, può migliorare in maniera sostanziale la vivibilità di un ambiente chiuso, trasformandolo in un luogo estremamente confortevole.

Molto rumore per nulla!

 

Tramite i pannelli fonoassorbenti, si può ridurre il riverbero; studiati per ogni ambiente, possono essere realizzati con dimensioni, spessori e forme su misura. Grazie al loro design avveniristico, diventano un complemento funzionale per arredare e ridurre il rumore e… cercare di non diventare misofoni!

Vuoi saperne di piu?! CONTATTACI!

 

 

Dopo il back to work estivo, ora lentamente sta arrivando il freddo, e quindi come vestirsi e come vestire l’ufficio?
Vediamo le ultime tendenze in questione di design, per chi lavora e per lo spazio che ci ospita ogni giorno, come una perfetta seconda casa.

 

FIORI

Back to work with a new design!Look: Per rallegrare le giornate grigie di ottobre e novembre, largo spazio a stampe floreali dai colori tenui e delicati. Bluse e total look floreali, ma anche maxi piumini colmi di boccioli e petali.

L’idea per l’ufficio: per dare un tocco innovativo al proprio spazio lavorativo l’idea cade sicuramente sulla carta da parati. Estremamente pratica e lavabile, permette anche di rendere invisibile qualche possibile difetto delle pareti, offrendo un’ottima soluzione per molti inestetismi.
I motivi floreali per la carta da parati conferiscono un fascino esclusivo grazie al loro carattere carismatico che sicuramente attirerà l’occhio dell’osservatore.

 

 

PELLE

Back to work with a new design!

Look: Sempre chic e professionale, l’abbigliamento in pelle è un must have di questa stagione. Ottimo in ufficio per riunioni e incontri di lavoro. Dalle scarpe alla borsa, fino alla giacca e, per osare, ai tubini.

L’idea per l’ufficio: le sedute in pelle conservano intatto il fascino delle cose preziose. Dal sapore artigianale alla comodità perenne, il fascino, la morbidezza e l’ergonomia della pelle sono ineguagliabili.

 

 

 

COLORI POP

Back to work with a new design!

Look: vitaminici e frizzanti al punto da non passare inosservati, i capi di questa stagione devono portare allegria e vivacità. Tantissimo colore anche su tailleur bon ton, giubbotti e piumini, senza tralasciare sneakers e accessori. Attirare gli sguardi dei colleghi è d’obbligo!

L’idea per l’ufficio: complementi d’arredo coloratissimi, per ottimizzare e rendere più confortevole lo spazio. Un progetto mirato alla valorizzazione del proprio ufficio, rendendolo personalizzato e completo.

 

 

ACCESSORI

Back to work with a new design!

Look: per farsi notare ed essere all’ultima moda bisogna puntare sugli ear-cuff: i mono orecchini che adornano tutto l’orecchio. Un accessorio importante e prezioso per attirare l’attenzione e dare un tocco chic e assolutamente personalizzato al proprio outfit.

L’idea per l’ufficio: quadri? No, pannelli fonoassorbenti! Completamente personalizzabili, oltre a creare un arredamento tailor made, migliorano sensibilmente la qualità di vita negli ambienti, fornendo comfort acustico, diminuendo lo stess: una realtà multisensoriale!

 

Ti abbiamo dato degli spunti? Contattaci per un preventivo, per rendere di tendenza il tuo spazio lavorativo!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi